Tensioattivo all'Olio d'Oliva

Davines ha creato un nuovo tensioattivo. La parte lipofila di questo innovativo agente lavante è costituita da un olio mediterraneo, l’olio di oliva, ricco in acidi grassi monoinsaturi (75%) e simile alla composizione del sebo umano. Queste caratteristiche lo rendono la base perfetta per la sintesi di una molecola lavante rispettosa del capello e del film idrolipidico del cuoio capelluto.

Presidi Slow Food

L’olio di oliva utilizzato in questo tensioattivo deriva in parte dall'Olivo Quercetano, un nuovo Presidio Slow Foodche Davines ha creato con Fondazione Slow Food per la Biodiversità Onlus. Si tratta di un’antica varietà d’olivo autoctona della Toscana, che rischiava l’estinzione perché molti produttori locali l'avevano sostituita con cultivar più produttivi. Di qui la scelta di Davines di promuovere la creazione del presidio Slow Food dell'Olivo Quercetano, che si impegna a tutelare questa antica varietà.

Ricerca e naturalità

La parte lipofila derivante dall’olio di oliva è stata infine completata da quella idrofila ottenuta dalle proteine idrolizzate del grano. La struttura che ne deriva viene identificata nella lista ingredienti come: Potassium Olivoyl Hydrolized Wheat Protein, per Davines un esempio di ricerca e innovazione a riprova del suo impegno attivo per la tutela della biodiveristà.